top of page

Un libro per voi: "Dissolute dissolvenze"

a cura di Rosanna Caraci


“In qualsiasi modo

Tienimi per mano

E nell’altra

Posami un

Bacio”

(In qualsiasi modo tratto da “Dissolute dissolvenze” di Cosimo Damiano Dingeo,  Schena editore)

 

Avvicinarsi con il cuore alla lettura di “Dissolute dissolvenze” , silloge dell’autore Cosimo Damiano Dingeo, è condizione prioritaria per potersi immergere nella totalità che la sua poesia richiede, consapevoli che quello che si inizia è un viaggio nel profondo dell’animo di sé stessi. In punta di piedi e con delicatezza, come quando siamo invitati a maneggiare con cura qualcosa di fragile e prezioso. O come quando entriamo in un luogo sacro, incantato e misterioso dal quale ne usciremo avendo imparato qualcosa solo se saremo abbastanza umili da comprendere che c’è altro, oltre il nostro percepito. C’è la possibilità di dissolversi, completamente in quell’amore per un uomo, una donna ma anche verso un più ampio essere vivi, dissoluti nel desiderio di sentire, di amare, di essere amati.

Ssssst…! L’invito al silenzio scritto, delicato eppur imperativo, tre volte, su foglio bianco, come per introdurre il lettore, o compagno di viaggio, nel capitolo emozionante della vita che segue tra corpi dissoluti, sentimenti liberi e desiderio di dissolvenza nell’amore.

Dissolversi nell’altro per ricomporsi diversi, e ancora altre volte.  Perché, alla fine è l’amore il grande regista e al contempo attore principale di “Dissolute dissolvenze” che ci conduce per mano, con un dito sulle labbra ricordandoci la consegna al silenzio, Sssssst….!

E proprio quel sussurro, nella sua delicata forza ci rapisce, ipnotico,  ci accompagna in un percorso che, quando all’ultima pagina crederemo essere  terminato ci sorprenderà perché sarà nuovamente lì, pronto per essere nuovamente vissuto perché  ci avrà regalato una nuova mappa dei sentimenti. Un nuovo lessico imparato col paradosso del silenzio. Sssssst…..!

Poesie rapide, intense, a volte così intense da lasciar il respiro sospeso, come un bacio rapito, come una dichiarazione, come una sorpresa.

Ssssssst……!  Attraverso il silenzio raccogline la sensazione primitiva, prima di interpretarla.

All’interno, tra le poesie opere pittoriche di DIngeo scandiscono il tempo della lettura. L’artista ha esposto i suoi lavori in Italia e all’estero, tra cui l’apprezzamento dell’artista Chino Bert che ha utilizzato una delle sue poesie per un lavoro; un suo testo poi diventato la canzone “Gli uomini di Hammamet” di Giuni Russo, inserita nell’album del 2021 “Aliena”.

95 visualizzazioni2 commenti

Post recenti

Mostra tutti

2 comentários


Dingeo ha il.dono della delicatezza e della forza, una combinazione intensa di eros e philia che si ritrova nelle sue composizioni poetiche, direi nella sua liricita'

Curtir
Respondendo a

Grazie per il commento. Michele Ruggiero

Curtir

L'associazione

Montagne

Approfondisci la 

nostra storia

#laportadivetro

Posts Archive

ISCRIVITI
ALLA
NEWSLETTER

Thanks for submitting!

bottom of page