top of page

I disastri terrestri visti dal "moderatore" della Via Lattea

racconto breve di Rocco Artifoni

Il Prefetto del Sistema Solare era stato convocato d’urgenza. Il Governo della provincia della Via Lattea aveva ricevuto notizie contraddittorie e inquietanti dal pianeta Terra. Il Mediatore del Governo iniziò ad interrogare il Prefetto. “Ci risulta che sul pianeta Terra di recente ci siano state forti scosse di terremoto e incredibilmente ciò abbia provocato decine di migliaia di vittime”. “Purtroppo è vero” - rispose imbarazzato il Prefetto. “Ma com’è possibile che accada?”, chiese il Moderatore. “Gli abitanti del pianeta Terra - cercò di spiegare il Prefetto - non hanno ancora compreso che vivono sopra un’instabile crosta di terra. Bisognerebbe costruire tenendo conto di questa fragilità. Hanno la tecnologia per farlo, ma di fatto spesso non ne tengono conto. Per questa ragione ogni volta che una faglia si sposta, ci sono crolli e vittime”.

“Autolesionisti?” - ironizzò il Moderatore. “Effettivamente - disse con amarezza il Prefetto - si potrebbe arrivare a questa conclusione. A conferma c’è anche un altro aspetto. Da decenni i terrestri stanno alterando il clima con conseguenze disastrose: inondazioni, siccità, eventi estremi e ovviamente molte vittime”. “Ma com’è possibile che si verifichino comportamenti così irragionevoli?” – domandò con stupore il Ministro dell’Equilibrio. “E' difficile da comprendere anche per me – dichiarò sconsolato il Prefetto – nonostante da secoli stia analizzando l’intelligenza degli umani, sono certo che ci sia ancora qualcosa che mi sfugge”. “A me pare tutto incredibile – sbottò il Ministro dell’Armonia – poiché ho saputo che ci sono nazioni che hanno inviato aiuti per soccorrere le vittime del terremoto e contemporaneamente hanno distrutto con armi da guerra interi palazzi abitati. La negligenza nel prevenire gli eventi naturali è da condannare, ma resta nei confini della logica. La deliberata distruzione invece è pura follia!”. A questa affermazione il Prefetto non replicò, non trovando parole che potessero avere un senso. Il Moderatore si consultò brevemente con i tutti i Ministri e infine si rivolse al Prefetto: “E' del tutto evidente che gli abitanti del pianeta Terra abbiano ampiamente frainteso il concetto di libertà. Pertanto, nella prossima edizione della Gazzetta Ufficiale del Sistema Solare verrà pubblicato un Editto Costituzionale Galattico, nel quale si stabilisca l’istituzione di un sistema educativo planetario obbligatorio e permanente rivolto ai terrestri di tutte le età, che abbia come finalità la convivenza, il rispetto, l’amicizia, la cooperazione, l’ecologia, la pace, la giustizia, ecc. Questo obbligo è prioritario rispetto ad ogni altra attività, che deve essere conforme alle finalità enunciate”. Il Prefetto annuì e si congedò dal Governo provinciale della Via Lattea. Rivolse lo sguardo al Sistema Solare, ammirando le 92 lune di Giove e le 83 lune di Saturno. Poi focalizzò l’unica Luna della Terra e sospirò: “Eppure…”



31 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


L'associazione

Montagne

Approfondisci la 

nostra storia

#laportadivetro

Posts Archive

ISCRIVITI
ALLA
NEWSLETTER

Thanks for submitting!

bottom of page