top of page

Da oggi al Salone del Libro

Aggiornamento: 18 mag 2023

Alle 17.15 Luca Rolandi presenta "La solitudine di papa Francesco" in dialogo con Michele Ruggiero


Dieci anni di pontificato per "l'uomo venuto dall'altra parte del mondo" Dieci anni di magistero di papa Francesco in cui questo stesso mondo ci appare irriconoscibile e, per alcuni versi, incomprensibile. Non è più davvero lo stesso. Nazioni e popoli sono percorsi da autentici tsunami di odio e di livore, con governanti che quotidianamente danno l'impressione di aizzare donne e uomini allo scontro, anziché ricercare, pur con tutta la difficoltà che si riconosce ai tempi, parole e pensieri fondati sulla convivenza civile e sui diritti. Invero, le lancette dell'orologio sembrano muoversi a ritroso - verso il Novecento, secolo breve, ma non abbastanza, se è riuscito a partorire due guerre mondiali, lo scoppio di due bombe atomiche, e una miriade di conflitti sanguinosi e crudeli - non appena da qualche angolo del pianeta, sempre più ferito dall'ingordigia e dell'egoismo umani, il vento fa circolare l'odore purulento di morte e di distruzione. Un afrodisiaco, invece, per i potenti del mondo, come galvanizzati dall'orrore e indifferenti alla sottrazione del bene primario per l'umanità: la pace.

In questo scenario, si constata la solitudine morale e spirituale del capo della cristianità cattolica, papa Francesco, che Luca Rolandi, nella giornata di apertura del Salone internazionale del Libro di Torino (ultima edizione curata da Nicola Lagioia) racconta in un agile volumetto* di circa 100 pagine (Golem editore, con la prefazione della teologa Serena Noceti, che raccoglie, come scrive l'autore, "scritti e riflessioni pubblicati per la maggior parte sul sito di informazione e approfondimento La Porta di Vetro". Dunque, un libro che è anche motivo di orgoglio per il sito e l'associazione medesima e, a un tempo, spunto per ulteriori iniziative in questa direzione. A seguire, una breve anticipazione della prefazione di Serena Noceti.

La Porta di Vetro



La ricorrenza del decimo anniversario dell’elezione di papa Francesco ha sollecitato molti - storici, opinionisti, teologi- a tentare un primo bilancio del pontificato, illustrandone le traiettorie, le parole chiave, le novità e i limiti. E se prendiamo in considerazione l’intero arco di questi dieci anni sono molte migliaia i libri e gli articoli dedicati alla figura del pontefice: biografie, studi scientifici dedicati a temi specifici, commenti ai documenti.

In questo variegato orizzonte editoriale la scelta di Luca Rolandi di raccogliere i suoi articoli dedicati a Francesco e pubblicati nel corso del passato decennio si rivela particolarmente significativa e preziosa, perché prima di tutto ci accompagna nel progressivo emergere del pensiero e della figura del pontefice. Ci riconsegna con immediatezza al senso di genuina sorpresa da tutti sperimentata già il 13 marzo 2013, mentre lo ascoltavamo pronunciare parole dimenticate nel lessico ecclesiale (o peggio, oggetto di sospetto e denuncia per decenni), popolo di Dio, vescovo di Roma, a cui si aggiungeranno negli anni successivi riforma della chiesa, chiesa povera e dei poveri, sinodalità, sensus fidei dei battezzati, ministeri laicali… Ci guida a considerare la forza, spirituale e testimoniale, di quei gesti sorprendenti con cui fin dai primi mesi è stato riplasmata la modalità di esercizio del ministero papale: la prima visita pastorale a Lampedusa e poi a Lesbo, la lavanda dei piedi a carcerati o immigrati, la Giornata Mondiale della Gioventù a Rio de Janeiro, le telefonate a tante persone semplici segnate da dolore e sofferenze, l’apertura della Porta santa del Giubileo a Bangui, la visita in Iraq, fino ad arrivare alla celebrazione solitaria in una piazza san Pietro vuota mentre pandemia e lockdown ridisegnavano le forme della convivenza civile e ponevano ogni essere umano davanti alle domande radicali, sulla vita, la morte, la solidarietà, i legami sociali.


* Salone internazionale del libro di Torino, Fiera Lingotto, Sala Avorio, Galleria visitatori


33 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments