Punture di spillo: i Paperon de' Paperoni all'assalto della vita eterna

a cura di Pietro Terna


La Tecnology Review del Massachusetts Institute of Technology (MIT) del 16 novembre[1] titola: “Inside the billion-dollar meeting for the mega-rich who want to live forever”. L’articolo, assai spiritoso, inizia citando “Who want live forever” del cantautore[2] rock Freddie Mercury” e trova la risposta osservando chi è presente nella sala del convegno: “dato il pubblico, se ne può dedurre che la risposta sia: i mega ricchi”.

L’autrice dell’articolo riferisce[3] che “C'erano 150 persone a questo incontro, e gli organizzatori mi hanno detto che 120 di loro erano investitori con milioni o addirittura miliardi di dollari a disposizione e almeno un milione di dollari pronto da impiegare in un progetto sulla longevità. Un sacco di aspiranti partecipanti si sono visti negare l’adesione, prezzo 4.500 dollari, perché non soddisfacevano questo criterio, mi dice un co-organizzatore dell'evento”.


L'elisir... al prezzo di 4.500 dollari

Fantastico, la realtà supera la fantasia. Di che cosa stiamo parlando: “Mentre il settore tenta di definirsi scientificamente solido, continuano ad arrivare sul mercato numerosi trattamenti anti-invecchiamento basati su prove scarse o nulle. Possono i miliardi di dollari degli investitori - alcuni dei quali provenienti da fonti eticamente dubbie - offrire un percorso concreto verso un prolungamento della vita per tutti, basato sull'evidenza scientifica”?

È l’elisir[4] di lunga vita, vecchia conoscenza: nell'antica Cina, la ricerca di un elisir in grado di assicurare la vita eterna risale alla dinastia Qin. L'imperatore Qin Shi Huang avrebbe inviato il medico alchimista Xu Fu nei mari orientali (illustrazione cinese a sinistra) per rintracciare l'elisir, ma l’esploratore non avrebbe più fatto ritorno. Sembra di assistere in teatro all’Elisir d’amore di Donizetti, mentre canta il ciarlatano dottor Dulcamara, “benefattor degl’uomini, / riparator de’ mali / in pochi giorni sgombero, / io spazzo gli spedali, / e la salute a vendere / in tutto il mondo io vo”. Invece siamo a Gstaad, meravigliosa località sciistica del Cantone di Berna, ospiti (si fa per dire) di un lussuosissimo albergo nella ricca Svizzera e qualcuno ha pagato 4.500 dollari per partecipare a un convegno.


La simpatica autrice del pezzo si diffonde in molti dettagli e conclude narrando di non aveva mai visto uno scienziato sudare durante un "allenamento per la longevità" prima di una presentazione, né i partecipanti a una conferenza fare le flessioni tra una sessione e l'altra; e anche che molti partecipanti prendevano quotidianamente sacchetti di pillole, nella speranza di prolungare i loro anni di buona salute. A Gstaad, tra i vari brindisi, non sono state dimenticate le proprietà antinvecchiamento del vino; quello rosso, ben s’intende.


Attenti ai rimedi anti invecchiamento

Sogni di business, certo. Il primo business è organizzare seminari per super ricchi che non vogliono invecchiare e che immaginano di far soldi anche con gli investimenti in quel campo. Il tema della longevità è in realtà serissimo, soprattutto per garantirci un invecchiamento in buone condizioni, fisiche e mentali. Quanto vivremo in futuro? Certo più di oggi, senza tentare nessuna estrapolazione ingenua rispetto al passato. La vita media era 35 anni nel Cinquecento e 45 nel Seicento, con una distribuzione molto particolare, perché chi sopravviveva ai 30-40 anni, avendo superato molte delle cause di morte, soprattutto in età infantile, aveva un’alta probabilità di sopravvivere altri 30 anni.

Ora la vita media è intorno agli 80 anni o poco più, con una non rarissima ulteriore sopravvivenza sino ai 100 anni. Una estrapolazione spesso riportata è quella dei 120 anni. Se accadrà, sarà molto probabilmente la somma di tanti interventi diversi, di presidi medici specifici, molto difficilmente di un rimedio anti invecchiamento generalizzato.


Live forever

Lo scrittore, e businessman dei suoi libri, Yuval Noah Harari, con[5] Homo Deus ragiona sulla possibilità di un obiettivo di vita eterna per l’umanità prossima ventura; meglio, per una sua parte. Nel mio piccolissimo, ho provato a ragionare[6] su un’economia dell’eternità, con un racconto di fanta-economia in cui il pianeta Terra è popolato unicamente da poche centinaia di esseri eterni. Sono serviti e accuditi (e controllati) da robot onniscienti. Ho scritto il mio racconto per congegnare una situazione paradossale in cui occorrono immense risorse per mantenere in vita pochi individui, con una produzione totalmente automatizzata ad opera dei robot e senza prezzi.

Senza prezzi perché, sia pur in un modo assai paradossale, si è raggiunta l’abbondanza. Lo scopo era ragionare sui prezzi, ma un amico lettore mi ha chiesto: sono felici i tuoi immortali? Dal racconto, direi proprio di no; anzi, un piccolo gruppo vuole ribellarsi... E ora… come campioni di felicità non vorrei proprio trovarmi a Gstaad in compagnia dei super ricchi o di quelli che li mungono raccontandogli che si fanno soldi a palate con l’industria del “vivi per sempre”.


Reagisco immediatamente alla depressione incipiente grazie al nostro Mozart, cioè al consulente musicale segreto degli spilli, che suggerisce di ascoltare Lucio Dalla, con[7] Siamo Dei (1981):


Siamo dei e la tua vita è un inferno O qualcosa di più atroce Potresti vivere anche tu in eterno, Se ti pentissi e se abbassassi un po' la voce.

(…)

e poi, all'eterno ci ho già pensato è eterno anche un minuto, ogni bacio ricevuto dalla gente che ho amato.

[1] “All'interno del meeting da un miliardo di dollari per i mega-ricchi che vogliono vivere per sempre”, https://www.technologyreview.com/2022/11/16/1063300/billion-dollar-mega-rich-live-forever/ [2] https://it.wikipedia.org/wiki/Freddie_Mercury [3] Qui e di seguito, mie traduzioni. [4] https://it.wikipedia.org/wiki/Elisir_di_lunga_vita [5] Y. N. Harari, Homo Deus. Breve storia del futuro, Bompiani, 2017. [6] Dunia Astrologo, Andrea Surbone, Pietro Terna (2019), Il lavoro e il valore all’epoca dei robot - Intelligenza artificiale e non-occupazione, Meltremi. [7] https://www.youtube.com/watch?v=giC2gZsOKQI

76 visualizzazioni0 commenti

L'associazione

Montagne

Approfondisci la 

nostra storia

#laportadivetro

Posts Archive

ISCRIVITI
ALLA
NEWSLETTER

Thanks for submitting!