top of page

"Economia ecologica" oggi più che mai al Salone del Libro


Alle 16 di oggi, 20 maggio, al Salone internazionale del Libro, Mercedes Bresso, presenta "Economia ecologica", sottotitolo "La transizione ambientale verso uno sviluppo sostenibile", un saggio che ha visto la luce per la prima volta nel 1997, riveduto e ampliato per i tipi Jaca Book nel 2021, con il proposito di offrire spunti di riflessione sul rapporto fra economia e ambiente[1]. Temi su cui Mercedes Bresso, ritornata il 6 aprile scorso in seno alla famiglia degli europarlamentari, ha costruito il suo pluridecennale lavoro accademico e politico.

Il saggio, dunque, si accredita come essenziale per quanti desiderano meglio comprendere le complesse interrelazioni tra la l’urgenza di un impegno ecologico - oggi non più rimandabile, come testimonia la stessa emergenza in Emilia Romagna - e le regole che governano la sostenibilità macro e micro economica. Del resto, l’impegno politico dell’autrice è da sempre dedicato a lanciare ponti fra le due discipline, convinta com’è che serva una profonda revisione dei paradigmi su cui si regge la scienza economica, ma anche una vera comprensione da parte degli ecologisti dei complessi problemi che occorre affrontare per riuscire in una transizione ecologica che risponda alle esigenze dei cittadini, stretti in una congiuntura economica sempre più complessa.

A sostenere il lavoro di Bresso, il sapere accademico attraverso cui traccia una puntuale ma esaustiva sintesi degli studi che, fin dagli anni Sessanta si sono occupati di bioeconomia, e a cui oggi aggiunge un punto sugli ultimi sviluppi della disciplina e gli aspetti macroeconomici, la protezione dei beni comuni ambientali, l’urgenza del cambiamento climatico e gli strumenti disponibili per affrontarlo. La riflessione fondamentale, di cui l’esperienza politica e la passione civile di Bresso l’hanno indotta a farsi portavoce attraverso questo testo, è però quella personale sulla necessità – che anche l’attualità ci impone – di cambiare il nostro modo di vivere sul pianeta Terra.

Con il pragmatismo dell’amministratore e la visione di chi intende impegnarsi in prima persona, le parole di Bresso raccolte in questo libro sono il prontuario di cui si sentiva l’esigenza per superare gli slogan e assumersi la responsabilità politica di “prendere la testa dei processi di innovazione green, da cui non possono che derivare elementi positivi anche per le nostre economie, che ne saranno rivitalizzate”. Così facendo, “gli altri saranno obbligati a seguire. E l’economia mondiale potrebbe invertire la rotta più rapidamente del previsto”.



34 visualizzazioni0 commenti

Comments