top of page
  • Galeno

"Caro ministro Urso, anziché cancellare, perché non studiare che cos'è un algoritmo?"

di Galeno

"Contro il caro-voli siamo intervenuti per cancellare l'algoritmo che veniva usato, una pratica distorta che profila l'utente e determina un'asta dei voli con un aumento dei prezzi negli ultimi giorni. Ora non sarà più possibile usarlo". Lo ha affermato il ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, intervistato oggi a SkyTg24, parlando dei provvedimenti che verranno esaminati dal consiglio dei ministri di lunedì prossimo.[1]

Tutte le volte che leggo “algoritmo” penso al mio amico persiano al-Khwarizmi[2] – traduci, trascrivi male, interpreta peggio e “quello di Khwarizmi” diventa algoritmo. Io sono vissuto nel II secolo d.C., il mio amico nel IX, quindi proprio proprio contemporanei non lo eravamo, ma amici perché entrambi uomini di scienza e impegnati per il progresso. Sapete qual è il primo algoritmo che ha interessato ciascuno di noi? La somma con il riporto, 8+4 fa 12, scrivo 2 e riporto 1, tratto dal suo "Libro sull'addizione e la sottrazione secondo il sistema di calcolo indiano".

Che cos’è che Adolfo – nomen omen, in questo caso da brivido lungo la schiena – vuole bloccare? Il calcolo del prezzo dei biglietti? La pratica dei prezzi multipli è antica e consolidata e ben spiegata in ogni manuale di microeconomia del primo anno. Sono un consumatore previdente, acquisto i biglietti nominativi e non cedibili con molto anticipo e mi assumo il rischio di sprecare i miei soldi se non parto: sarò agevolato pagandoli di meno, mentre chi me li vende è ben contento di fare cassa.

Decido all’ultimo? Entro nel gruppo dei tantissimi che operano così, i posti rimasti sono pochi e si strapagano. Chi vende rischia però di far partire l’aereo vuoto e gli ultimi posti in certi casi quasi li regala, perché meglio un euro che zero. È il gioco dei cultori del last minute.

Sarà tutto vietato, magari con la Guardia di Finanza o la Polizia Postale che vanno a scovare gli algoritmi? Speriamo di no, il mio amico persiano si inquieterebbe.


64 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments